Hai idea di come ti proteggi, di come lo fai nelle piccole cose, tenendoti lontano/a dalle cose o dalle persone?
Hai idea che hai inventato modi per cui neanche sai capire più quali sono le cose che vorresti o i motivi per ce ne sono altre che non ti piacciono affatto? Le persone sane differiscono da quelle sofferenti, perché le prime hanno idea di cos’è che le fa soffrire e così possono farci qualcosa, le seconde no; non lo sentono, o lo sentono molto confusamente. Questa cecità si cura grazie a specchi umani, che vedono te e tu, grazie a loro, impari da capo a vederti.
Ecco, questo è, in sintesi, il senso del lavoro che si fa con la psicoterapia in gruppo

140489-hd

Psicoterapia di gruppo: Avvicinarsi & Allontanarsi

Per tutta la vita non facciamo che allontanarci da qualcosa o da qualcuno che è fonte di sofferenza, oppure cercare di avvicinarci a qualcosa o a qualcuno che è fonte di piacere. Le relazioni non descrivono che questo complicato sistema in cui giocano le forze di desiderio, attaccamento e avversione. Diventare consapevoli di tali spinte interne è il primo passo per disinnescare questi automatismi. Il successivo sarà quello di comprendere meglio queste forze di attrazione e di repulsione per cercare infine soluzioni differenti alla fuga o al desiderio: soluzioni più salutari.

Modi: Evitare le assenze e osservare la massima riservatezza, sono modi per rispettare gli altri e se stessi. È prevista la co-conduzione degli incontri
Quando: 3 febbraio; 10 marzo; 14 aprile; 12 maggio; 16 giugno; 14 luglio; 8 settembre; 13 ottobre; 10 novembre; 15 dicembre.
Orari: Dalle 9.00 alle 13.00.
Dove: IstitutoGift, Piazza Cairoli 12, Pisa.
Costo: 50 € a persona per incontro.

Pallanuoto

Gruppi di supervisione clinica. La pulsazione del campo: l’energia e le intenzioni

L’interazione è lo spazio esistenziale in cui avviene la psicoterapia. In gestalt ne è anche lo strumento principale. Se le intenzioni sottese ne governano l’evoluzione, le forze che l’attivano sono più in ombra e riguardano una polarità profonda: da un lato avvicinarsi a ciò che ci procura piacere, dall’altro allontanarsi da ciò che genera dispiacere o dolore.
Raggiungere la consapevolezza di queste forze che inondano il presente continuo è sia una conditio sine qua non per una prassi gestaltica coerente, sia un’affermazione decisa riguardo a un etica di processo, basata cioè sulla salute di tutti coloro che ne sono coautori.

Date: 2 febbraio; 9 marzo; 13 aprile; 11 maggio; 15 giugno; 13 luglio; 7 settembre; 12 ottobre; 9 novembre; 14 dicembre.
Quando: Tutti i venerdì, dalle 15.00 alle 20.00.
Dove: IstitutoGift, Piazza Cairoli 12, Pisa
Costo: 70 € a persona per ciascun incontro.